banner

Cardiochirugia

La visita cardiochirurgica è fondamentale per  accertare lo stato di salute del muscolo cardiaco e il corretto svolgimento delle sue funzioni nel paziente che sarà sottoposto a interventi specifici al cuore.  In Reumamedica viene svolto un esame approfondito che generalmente segue precedenti esami sulla funzionalità del sistema cardiocircolatorio: la visita tende ad accertare la necessità di un intervento chirurgica, per l'inserimento di un pace-maker, per l'esecuzione di by-pass coronarici, per il trattamento chirurgico della fibrillazione atriale e dello scompenso cardiaco, per la terapia degli aneurismi dell'aorta toracica, per la cura delle cardiopatie congenite a livello atriale e dei tumori che interessano il miocardio. La visita è necessaria alla pianificazione della tempistica e delle modalità dell'intervento. La consulenza degli specialisti di Reumamedica risulta utile anche alle  fasi successive all'intervento chirurgico vero e proprio.

 

La visita cardiochirurgica

Durante la visita cardiologica in Reumamedica, il cardiochirurgo  chiede informazioni sulla storia clinica e familiare del paziente, sullo stile di vita condotto e soprattutto sulla eventuale dipendenza dal fumo, sulla qualità dell’alimentazione e sull’entità della attività fisica o sedentarietà.  Segue sempre l’esame che può prevede una insieme di valutazioni. Si potrà procedere anche alla prescrizione di analisi di laboratorio e diagnostici (esami del sangue, esami radiologici, esami cardiologici) propedeutici all’intervento .

L’equipe si occupa della pianificazione della tipologia di intervento più adatto alla patologia in modo da eseguire l'intervento in assoluta sicurezza.