banner

Elettromiografia

Reumamedica è un centro specializzato nell’esecuzione dell’Elettromiografia E.N.G. – E.M.G.. E’ un esame che si esegue su richiesta del medico dopo aver fatto una valutazione neurologica e precede eventualmente la necessità di raccogliere ulteriori dati.

Nella maggior parte dei casi, l’esame viene richiesto quando il paziente presenta sintomi che suggeriscono un possibile problema a livello dei nervi (sensazione d’intorpidimento, formicolio, debolezza, dolore) o dei muscoli (debolezza, dolore). La valutazione del test permette di poter chiarire quale sia il problema unitamente al risultato degli altri accertamenti svolti e informazioni in possesso del medico. L’elettromiografia è utile per la diagnosi di alcune patologie come: sindrome del tunnel carpale, sindrome del solco ulnare, sindrome di Guyon, sindrome del tunnel tarsale, radicolopatie, polineuropatie, plessopatie, sclerosi laterale amiotrofica (SLA), malattie muscolari, malattie della giunzione neuromuscolare.

Differenza tra Eng e Emg

L’ENG, quindi, serve ad approfondire il funzionamento dei nervi. Si controlla come i nervi trasmettono i segnali. L’esame prevede “l’attivazione elettrica” con l’’utilizzo di piccoli impulsi elettrici applicati – con elettrodi - sulla cute per poi misurare le risposte e le reazioni. L’Eng consente di avere preziose informazioni sullo stato di salute del nervo e della giunzione neuromuscolare, cioè la parte responsabile alla comunicazione tra nervo e muscolo.

L’esame è sicuro e non ci sono pericoli o rischi per il paziente. Tutti i dati raccolti dagli elettrodi vengono elaborati dal computer.

L’EMG, invece, è la registrazione dei segnali elettrici generati dal muscolo al riposo e durante il suo funzionamento (è una sorta di “elettrocardiogramma” dei nervi). Per effettuare la misurazione in modo estremamente preciso si registra il segnale direttamente dall’interno del muscolo, attraverso l’introduzione di un ago molto sottile. La durata dell’esame dipende dal tipo d’indagine da fare e dalle risposte che vengono rilevate durante l’esecuzione. La durata varia tra i 30 e 60 minuti.

Al termine dell’esame, il paziente può riprendere la normale attività. Non ci sono effetti collaterali significativi. L’ago può produrre qualche piccola ecchimosi sulla pelle, di solito ininfluente che scompare in tempi rapidi.

In Reumamedica, l’esame è svolto da specialisti in grado di rispondere ai seguenti requisiti nell’interesse del paziente: dare un’accurata INFORMAZIONE, formulare la migliore diagnosi PRECOCE e predisporre appropriate TERAPIE.